Fine dell’embargo al Qatar da parte dei paesi confinanti - itQatar

itQatar

News

Fine dell’embargo al Qatar da parte dei paesi confinanti

Qatar Airways

Il 2021 in Qatar è iniziato all’insegna delle buone notizie: la fine di un embargo ridicolo. L’embargo perpetuato ai danni del Qatar da parte dell’Arabia Saudita, Emirati, Bahrein ed Egitto era iniziato il 6 giugno 2017. Questo ha comportato la chiusura delle frontiere di terra, aria e mare ed improvvisa mancanza di molti prodotti specialmente quelli alimentari e medicine  provenienti dalla vicina Arabia Saudita. La chiusura delle frontiere ha creato non pochi danni alla Qatar Airways che si è vista eliminare tantissimi voli regionali.

Altrettanti problemi sono stati creati alle persone

Tanti clan familiari che vivono tra il Qatar e l’Arabia Saudita per vedersi hanno dovuto farlo in altri paesi, poiché non era ammessa l’entrata da parte di cittadini di nazionalità qatarina nei paesi sopracitati.

Anche per noi cittadini espatriati è stato un problema: pur potendo entrare in questi paesi perché cittadini europei (grazie agli accordi bilaterali tra paesi del Golfo ed Europa/o paesi terzi), se per motivi di salute, famiglia o lavoro siamo dovuti andare in uno di questi paesi, in questi anni abbiamo dovuto viaggiare via Oman oppure via Kuwait. Quello che era un equivalente di un viaggio aereo Roma-Milano, d’improvviso era diventato un viaggio di ore. Oltre al tempo perso, è stato anche un costo alto spostarsi.

La riapertura delle frontiere è sicuramente un plus per noi italiani, poiché per tornare in Italia avremo finalmente l’opzione di usare anche la Emirates a prezzi più convenienti.

Conseguenze positive dell’embargo

Per il Qatar l’embargo ha rappresentato la spinta per investire nel settore agricolo ed alimentare, iniziando la produzione propria di latte, aiutando aziende a produrre verdure con sistemi idroponici, tra l’altro eticamente meglio per l’ambiente. Il cosiddetto prodotto a km 0 è iniziato a circolare nel paese. Anche l’uso di sementi italiani ha contribuito a creare una varietà di prodotti prima insistenti.

embargo - Bandiera qatarina con segno vittoria

Ma il Qatar non può sopperire da solo a tutto il suo fabbisogno, quindi molti prodotti devono comunque essere importati. Rivolgersi ad altri mercati tra cui l’Italia è stata una delle conseguenze positive di questo embargo. Infatti in questi 3 anni e mezzo è aumentata di gran lunga la presenza di prodotti alimentari nel paese. E non solo prodotti impacchettati, ma anche prodotti freschi. Non ci resta che sperare che anche senza l’embargo i prodotti italiani continuino ad essere presenti sul mercato del Qatar!

Fine dell’embargo al Qatar da parte dei paesi confinanti ultima modifica: 2021-01-14T15:50:26+03:00 da Michela Caldara

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
To Top